Il Ba Duan Jin
(Otto Pezzi di Broccato)
 

Il Ba Duan Jin (Otto Pezzi di Broccato) è una famosa tecnica di Qi Gong che viene praticata in Cina da centinaia di anni. La fama di questa tecnica è indissolubilmente legata alla altrettano nota figura del generale Yue Fei, eroe vissuto in epoca Sung, divenuto leggendario per aver vittoriosamente guidato la sua armata nelle battaglie che contrapponevano l'esercito imperiale alle truppe di invasori che provenivano dal nord.

La leggenda attribuisce buona parte della invincibilità dell'armata guidata da Yue Fei, al rigoroso addestramento al quale erano sottoposti i suoi soldati, i quali eseguivano quotidianamente in particolare questa forma di qi gong.

In virtù della fama leggendaria che lo accompagnava e grazie alla straordinaria efficacia degli esercizi, il Ba Duan Jin conobbe una ampia diffusione che lo portò ad essere adottato in numerosi ambiti, in particolare da un lato in seno alla società marziale, e dall'altro dalle comunità taoiste e da quelle buddhiste.

Questa differenziazione di ambiti nei quali il Ba Duan Jin fu acquisito come pratica quotidiana di coltivazione del corpo condusse nel corso dei secoli a una certa differenziazione di stili, alcuni dei quali più scarni ed essenziali, mentre altri più ricchi di particolari e di dettagli, anche se la struttura fondamentale degli esercizi è rinvenibile in pressochè tutte le forme attualmente note.

Il Ba Duan Jin è un esercizio prezioso di coltivazione del corpo, di mantenimento della salute, nonché pratica di longevità.

Il suo scopo originario e prioritario era quello di consentire il mantenimento di un ampio flusso di energia nei dodici meridiani principali all'interno dei quali scorre il qi. Unitamente a questo il Ba Dua Jin aveva la funzione di stimolare la struttura fisica del praticante a vari livelli, al fine di rafforzarla e renderla flessibile.

Purtroppo oggigiorno molte delle forme note risultano notevolmente impoverite rispetto ai contenuti originari. Le forme sviluppate dalla scuola marziale in particolare hanno sovente posto l'accento sugli aspetti più immediatamente fisici della coltivazione del corpo, abbandonando e lasciando nel tempo cadere, gli obiettivi di coltivazione del qi. Le forme moderne, rielaborate nella Cina contemporanea dagli istituti statali di educazione fisica, hanno anch'esse esaltato un contenuto più “ginnico” che, ancora una volta, manca di esprimere in pieno gli aspetti più interni posseduti anticamente da questa tecnica.

Non deve quindi trarre in inganno il praticante la relativa notorietà di questa forma di Qi Gong; ogni stile di Ba Duan Jin, al pari ad esempio delle forme di Tai Ji Quan, possiede delle caratteristiche peculiari che lo differenziano dagli altri stili, pur, lo ripetiamo, nell'esistenza di una struttura fondamentale che è comune a pressochè tutte le sue forme.

Lo stile di Ba Duan Jin che presentiamo nell'ambito del seminario di Qi Gong di I° Livello, è naturalmente di scuola taoista.

Lo stile proposto è sobrio ma raffinato, impreziosito da numerosi e specifici dettagli che implementano e rafforzano gli effetti dell'esercizio.

Questo stile svolge una azione su più livelli, passando per una equilibrata sollecitazione del corpo fisico per rivolgersi al contempo ad una ampia azione di regolazione del corpo energetico attraverso una stimolazione della circolazione del qi.

La struttura fisica degli esercizi rimane tuttavia semplice e non presenta particolari difficoltà di esecuzione, ed è pertanto adatta a praticanti di ogni età e sesso.

L'esecuzione dell'esercizio necessita di uno spazio molto limitato e di un periodo di tempo abbastanza contenuto per lo svolgimento dell'intera serie.

Per queste sue particolari caratteristiche il Ba Duan Jin è un esercizio prezioso la cui pratica e perfezionamento possono accompagnare una vita intera.

© 2007-2020 Stefano Turci. Tutti i diritti riservati.




Pagina iniziale
Il Taoismo
La Meditazione Taoista
Il Qi Gong
Il Tai  Chi Chuan
Notizie
Rubrica dei Quesiti
Gli Insegnanti
Seminari 
Pubblicazioni
Contatti

 
 Copyright ã1999-2020 Stefano Turci. Tutti i diritti riservati.

L'intero contenuto del sito e' tutelato dalla normativa vigente in materia di diritto d'autore.
E' vietata ogni riproduzione, parziale o integrale.